Seguici sui social:
Cerca qui:
Seguici sui social:
Home » Musica Internazionale » Trent’anni fa, il 24 novembre 1991, ci lasciava Freddie Mercury

Trent’anni fa, il 24 novembre 1991, ci lasciava Freddie Mercury

Trent’anni fa, il 24 novembre 1991, ci lasciava Freddie Mercury. Una voce indimenticabile, ancora oggi popolarissima anche tra i più giovani.

Il leader dei Queen aveva 45 anni e lottava contro l’AIDS – come lui stesso aveva reso noto tramite un comunicato diffuso il giorno precedente alla sua morte – in un periodo storico in cui contro la malattia ancora non vi era possibilità di sopravvivenza.

Una carriera relativamente breve (la band di cui era il frontman era nata tra il 1970 ed il 1971), ma intensa e con un patrimonio artistico immenso, che non ha perso smalto e popolarità negli anni a seguire.

Ancora oggi in radio la musica dei Queen viene trasmessa frequentemente e l’immagine di Mercury è una vera e propria icona del rock.

A distanza di trent’anni dal suo addio, il ricordo è presente su tutti i media, con appuntamenti speciali e con la programmazione del suo repertorio musicale.

Rai1, nella serata di mercoledì 24 novembre, trasmetterà il film “Bohemian Rhapsody” di Bryan Singer, interpretato da Rami Malek, Lucy Boynton, Gwilym Lee, Ben Hardy, Joe Mazzello e Aidan Gillen.

Vincitore, tra l’altro, di 4 Premi Oscar e campione di incassi al cinema, il film segue la parabola artistica e la vicenda umana di Freddie Mercury, che, sfidando, stereotipi e convenzioni, da semplice addetto ai bagagli dell’aeroporto di Heahtrow, diventa un’icona senza tempo.

“Bohemian Rhapsody” si sofferma, in particolare, sulle performance più emozionanti della rock band, fino all’iconico concerto Live Aid del 1985, che consegnò la band alla storia del rock.

A seguire, a mezzanotte su Rai5, Rai Cultura propone invece il doc “Queen: dagli esordi a Bohemian Rhapsody” che approfondisce la nascita della canzone forse più emblematica dei Queen.

Dopo gli inizi faticosi, il gruppo trova il successo con il quarto album, “A Night At The Opera”, lanciato soprattutto dal singolo “Bohemian Rhapsody”, una canzone formata da tre parti ben distinte che esprimono le diverse anime del gruppo: il rock duro, l’ispirazione melodica e l’orchestrazione, con un tocco di bizzarria.

Il brano raggiunge un pubblico vastissimo – grazie al video – e diventa in qualche modo il testamento artistico di Freddie Mercury.

Somebody To Love – Queen con testo e traduzione in italiano

Bohemian Rhapsody – Queen [Subtitulos Español][Traducido]

FMworld

Partecipa ai commenti

Correlati