Seguici sui social:
Cerca qui:
Seguici sui social:
Home » Musica Italiana » Iniziate le prove del Musical degli Italiani a Londra

Iniziate le prove del Musical degli Italiani a Londra

Sono iniziate le prove di “The Way Home – La Strada di Casa”, il “Musical degli Italiani a Londra”, che si prepara ad andare in scena il 16 luglio, sul prestigioso palcoscenico del Britten Theatre, all’interno del Royal College of Music di South Kensington, a Londra.


Mentre il cast, formato dagli aspiranti attori bilingue di tutte le età selezionati tra coloro che si sono presentati a novembre alle audizioni di questo inedito community project, ha inaugurato la stagione delle prove il 27 febbraio scorso presso la SIAL – Scuola Italiana a Londra, a Holland Park, i produttori del Musical hanno iniziato la ricerca di sponsor.
“Questo progetto nasce dalla volontà di dare voce e rappresentare la comunità degli Italiani a Londra, con una particolare attenzione alle famiglie bilingue che vedono nascere e crescere i propri figli nel paese che hanno scelto come casa”, spiega Eleonora Giovannardi, una delle ideatrici e produttrici del Musical, coordinatrice di corsi di italiano alla SIAL School. “Per questo motivo, aprendo la ricerca di sponsor che vogliano sostenere il lancio del Musical, abbiamo pensato di rivolgerci ai business italiani che operano sul territorio londinese e che nella comunità italiana hanno uno dei loro principali pubblici di riferimento. Ci piace l’idea di offrire una piattaforma di visibilità a tutte le aziende, piccole e grandi, che nonostante Brexit e pandemia hanno continuato a operare portando un po’ di italianità da questa parte della Manica”.
Il progetto “A Musical of Italians in London” è prodotto da Uvaspina Productions, è organizzato in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Londra, l’Istituto Italiano di Cultura, il Comites, l’Italian Bookshop e naturalmente la SIAL School. “Con il Musical degli Italiani a Londra desideriamo esplorare la nostra identità e ascoltare le storie delle nostre famiglie italiane a Londra”, spiegano gli organizzatori, che chiamano a raccolta i giovani italiani a Londra per creare lo spettacolo.
A ideare la trama dello spettacolo sono stati oltre 45 ragazzi tra i 9 e 21 anni che nei mesi scorsi hanno contribuito alla creazione di idee per la scrittura della sceneggiatura del musical, prendendo parte a veri e proprio laboratori di improvvisazione drammatica e scrittura creativa sotto la guida e i consigli della drammaturga Anna Landi e il compositore maltese Luke Saydon. Insieme a loro, la SIAL School ha organizzato anche un incontro virtuale coinvolgendo genitori e nonni italiani, con l’obiettivo di includere nella trama anche le storie ed esperienze delle generazioni più mature.
Il musical sarà bilingue, in italiano e in inglese, rivolto al variegato pubblico londinese. (aise)

Partecipa ai commenti

Correlati