Seguici sui social:
Cerca qui:
Seguici sui social:
Home » Notizie dal web » Bruce Springsteen: la sua voce in un film sull’immigrazione del regista italiano Valerio Nicolosi

Bruce Springsteen: la sua voce in un film sull’immigrazione del regista italiano Valerio Nicolosi

Il rocker ha accettato di partecipare al progetto, che racconta i viaggi dei migranti che dall’Africa e dall’Asia provano a raggiungere l’Europa.

La voce di Bruce Springsteen in un documentario sull’immigrazione del regista, fotografo e documentarista italiano Valerio Nicolosi, vincitore con i suoi lavori di diversi premi. “Ants”, questo il titolo del docu-film, che racconta i viaggi dei migranti che dall’Africa e dall’Asia provano a raggiungere l’Europa, si apre con la voce del Boss (qui il trailer): Springsteen legge un passaggio di “Furore”, il romanzo di John Steinbeck – datato 1939 – considerato il capolavoro dello scrittore statunitense, che si aggiudicò un premio Nobel per la letteratura nel 1962.

Il rocker ha un rapporto particolare con il libro: il personaggio di Tom Joad, protagonista della storia, fu fonte di ispirazione per l’album “The ghost of Tom Joad”, più di mezzo secolo dopo l’uscita di “Furore”. In “Ants” Springsteen legge un estratto del ventunesimo capitolo di “Furore”.

A proposito del coinvolgimento della rockstar nel progetto, il produttore Davide Azzolini ha raccontato di aver contattato il manager di Springsteen, Jon Landau, senza avere troppe aspettative: “Gli ho mandato un trailer del film e il passaggio che avrebbe dovuto leggere. Gli ho detto che se Springsteen lo avesse letto, ci avrebbe fatto un regalo bellissimo e avrebbe dato un grosso contributo alla causa”

“Non fa cose del genere, ma ci proviamo”, la risposta di Landau. Qualche settimana più tardi, Azzolini e Nicolosi ricevono poi una mail con i file della registrazione. 

“Ants” sarà distribuito in tutto il mondo da Fandango. 

rockol.it/news

Partecipa ai commenti

Correlati